Mese: marzo 2013

Bad Schörgau

Bad Schörgau

Trentino-Alto Adige, Italy

La Val Sarentino è una valle poco battuta. Dicono sia colpa della rinomata ostilità dei suoi abitanti, storicamente poco aperti ai forestieri. Eppure, di ostile la famiglia Wenter ha ben poco. I Wenter hanno occhi dolci e spirito forte. Il loro hotel, ai bordi del bosco, è stato da poco arricchito con l’ampliamento della spa. Il Pino mugo, profumatissimo e rigenerante è la specialità della casa, lo troverete ovunque, dal sapone al risotto. Concedetevi un bagno nella tinozza, con acqua termale, ricca di sali minerali, erbe locali e miele. La cena al ristorante Gourmet è un’esperienza indimenticabile.

Fäviken Magasinet

Fäviken Magasinet

Jämtland, Sweden

Nella contea di Jämtland della Svezia centrale, esiste una versione moderna e a lieto fine della casa di Hänsel e Gretel. Fäviken Magasinet è un ristorante con stanze. Se anni fa la a cucina del giovane chef Magnus Nilsson era sulle labbra di svedesi ben informati che parlavano di un nuovo, distante posto a nord di Stoccolma (750 km), probabilmente il migliore del Paese, ora c’è una lista d’attesa ai tavoli di oltre due mesi. “Facciamo come si è sempre fatto nelle fattorie di montagna dello Jämtland; seguiamo i cambiamenti delle stagioni e le nostre tradizioni. Viviamo nella comunità.”. Nella periferia di un piccolo villaggio, al limite del bosco, c’era una volta.

Tippling Club

Tippling Club

Singapore

Come innalzare le esperienze culinarie. Ryan Clift siede tra le file di acclamati chef internazionali e con il suo team sperimenta nella cucina-laboratorio a vista per trovare abbinamenti di piatto e bicchiere. Il suo club è una moderna serra affacciata sul verde lussurreggiante. Gastromixologia nella foresta tropicale.

UNA FAVOLA PER ADULTI ANCORA BAMBINI

UNA FAVOLA PER ADULTI ANCORA BAMBINI

San Francisco, USA

San Francisco comincia con un ponte rosso. All’inizio è una lingua di puntini, che sembrano impazienti di tuffarsi nell’acqua, poi piano piano si rafforzano, iniziano a diventare case, finestre, alberi gonfi, che fanno da orlo ai marciapiedi, tram, che vanno su e giù come in una pista giocattolo. Una bandiera americana in fondo, da qualche parte, si agita senza tregua…

SEXTANTIO

SEXTANTIO

Basilicata, Italy

Incastonato nei Sassi di Matera, tra grotte e chiese rupestri, immerso in un’atmosfera da presepe, Sextantio è un resort diffuso suggestivo e unico. Per scoprire l’incanto di un’Italia minore, distante dai percorsi più battuti.

Pensiun Chesa Pool

Pensiun Chesa Pool

Val Fex, Switzerland

Una vallata verde chiaro intenso, morbida. Vigorosa come un corpo che riceve sole inalterato. Un sentiero sale lungo il torrente fino alla minuscola chiesa evangelica, un gioiello affrescato del 1500. Pendii erbosi, fiori alpini, masi, fienili, fattorie. Chesa Pool è al cospetto di tutto questo. «Chesa» in romancio significa «casa» ed è un’espressione tipica per definire un’antica casa tradizionale dell’Engadina. Questi edifici furono costruiti soprattutto come cascine con all’interno l’abitazione dei contadini. Oggi questa cascina ristrutturata dell’Engadina è diventata la Chesa Pool. La cucina dell’hotel è una fantastica espressione light della tradizione engadinese. Chiedete la stanza “Moschee” per vivere una vera fiaba di montagna.

Domaine de Murtoli

Domaine de Murtoli

Corsica, France

Ereditare una terra aspra e bellissima su un angolo dell’isola corsa. Proteggerla, coltivarla, assecondarla. Intraprendere un restauro sapiente e rispettoso. Domaine de Murtoli è il risultato egregio di una passione, che affonda le sue radici in una storia lunga secoli. Oggi la terra selvaggia convive con quella curata. Le pecore e le mucche ciondolano felici sui campi accanto ai forestieri, che arrivano in cerca di un luogo fuori dall’ordinario. Lusso e frugalità. Ricchezza e pace. Così incantevole da sfiorare per noi la perfezione. Un pezzo di mondo incantato, dove invitare gli amici più cari e suggellare una promessa.

Brooklyn, NYC

Brooklyn, NYC

by Fiorella Valdesolo

Fiorella è scrittrice e freelance editor. Vive a Brooklyn. Nell’estate del 2012 ha fondato (con Michele Outland) Gather Journal, un food magazine semestrale. Una fonte di ispirazione dove tornare continuamente.

Milano

Milano

by Johnny Hermann

L’abbiamo scoperto per caso, dentro il suo piccolo laboratorio alla fine di un cortile di Corso San Gottardo. Abbiamo bussato e ci ha accolto con un sorriso. Barba lunga, abiti impolverati, entusiasmo da vendere. Il ritratto di un falegname moderno o di un designer d’altri tempi. Da poco si è trasferito in via Zuara, realizza oggetti d’arte e complementi d’arredo, prevalentemente pezzi unici e soluzioni decorative d’interni. Johnny Hermann è alter ego, Mauro Savoldi è il nome di battesimo.

La Piantata

La Piantata

Lazio, Italy

Casette sull’albero, che ammirano dall’alto distese di lavanda. Impossibile non tornare bambini.

Forage

Forage

San Francisco, USA

Supporta la comunità locale della San Francisco Bay Area e la raccoglie attorno al cibo che la natura offre. Attraverso diversi progetti, dei quali il nostro preferito forse è “the Wild Kitchen”: un ristorante “vagabondo”, un calendario di cene esclusive. 60 commensali attorno a un tavolo comune, 8 portate sfarzose, ognuna dedicata a un ingrediente selvatico edibile (“wild edible”). Seguendo le stagioni, i menu esplorano foreste e oceani. Noi riceviamo le loro newsletter e quando arriva una nuova Foraging Class sogniamo di unirci a questi saggi ragazzi per un’escursione per terra o per mare alla ricerca di cibo.

Toronto

Toronto

by Tom Ngo

Artista, tirocinante architetto e grande tifoso di basket, Tom vive a Toronto e disegna edifici immaginari e stravaganti che s’ispirano ai temi dell’assurdo e della ridondanza. Lavora anche come praticante presso lo studio di architetti Moriyama e Teshima.

CAOL ISHKA

CAOL ISHKA

Sicily, Italy

In gaelico vuol dire “suono dell’acqua”. Non a caso, Caol Ishka sorge vicino alla foce dei fiumi Anapo e Ciane, e a pochi chilometri da Ortigia, il centro storico di Siracusa. Capanni moderni color malva ospitano stanze di tono frugale-chic. Intorno, un giardino ordinato dove agavi e palme condividono un’atmosfera paciosa e discreta. E sussurri di Mediterraneo.

U Barba

U Barba

Milan, Italy

Osteria genovese e bocciofila, recita l’insegna. E la mente vede il ritrovo italiano per eccellenza, quello paesano, che quasi ognuno di noi ha nei ricordi d’infanzia e che cerca malinconicamente a Milano. All’U Barba si gode l’Italia, la cucina casalinga, lo stare insieme, ma il luogo è fresco, arioso, contemporaneo. Il sogno di chi l’ha fondato era avere a Milano “un posto dove a noi sarebbe piaciuto andare”. U Barba, abbiamo qualcosa in comune. Su ordinazione pasta fresca e gastronomia.

Erba Brusca

Erba Brusca

Milan, Italy

L’erba brusca (Rumex acetosa), detta anche acetosella, è una pianta erbacea perenne, che contiene vitamina C, ossalato di ferro, acido ossalico e ferro. Questa trattoria, sull’orlo meridionale della città, prende il nome da quest’erba, perché i campi intorno ne erano ricchi un tempo. Noi abbiamo assaggiato, nell’ordine: cubotti di panissa con crescenza e olive taggiasche (squisiti), tajarin 8 cereali di M. Musso con ragout di maiale (chapeau!), tarte tatin di cipolla e sedano rapa su crema di robiola di capra, (una bella invezione) e cheese cake con sesamo a pioggia e crema al limone (memorabile).

Load More
Back to site top