Mese: luglio 2014

Architect’s Villa

Architect’s Villa

Corsica, France

I fortunati ospiti di Architect’s Villa risvegliano i propri sensi dentro un’opera d’arte di natura viva, allestiscono colazioni (francesi, biologiche, vegane, golose, assecondando i propri gusti o l’umore della giornata) sul grande tavolo di legno del patio, scendono cinque scalini e stendono la propria spugna a bordo piscina, attendendo che il sole intenso renda tiepida l’acqua, chiudono gli occhi dentro un vento tiepido intriso di maquis e voci di uccelli in concerto tra i rami. Nel pomeriggio dedicano il tempo a una gita (a Murato, Oletta, Saint-Florence, in una spiaggia isolata, assecondando i propri gusti o l’umore della giornata). Il tempo di una passeggiata al porto, di una preghiera in una chiesa magica, di un vino fermo di Patrimonio…

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Claire and Lissa Christie

Silver Island è il sogno di un’isola. Un isolotto verde, selvaggio e inondato di sole. Un’isola che non si può digitare su Google Maps, ma che si può raggiungere con una barca dalla terraferma greca. Claire e Lissa vi daranno le istruzioni. Le due sorelle hanno ereditato dal padre questa perla di natura privata e la aprono a dieci ospiti che vivono qui la loro settimana praticando yoga, esplorando piccole baie, passeggiando tra boschi di ulivi secolari e fiori selvatici accompagnati dal suono delle cicale. Il bianco, il blu, il corallo dei dettagli della Main House sono gli indizi del Mediterraneo, con tutta la semplicità, l’immediatezza e la magia di cui i greci sanno adornare i luoghi.

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by João Rodrigues & Andreia Revez

Vi ricordate i pen pal? Quegli amici di penna con i quali capitava nascessero simpatie immediate. João e Andreia ci hanno attirati a loro con le loro residenze poetiche, frutti naturali di ingegno, maestria, amore per i luoghi, sintonia con la natura. Teniamo molte “corrispondenze epistolari”, a volte sono sintonie delicate a distanza, come con João e Andreia…

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Patricia Sousa and Emanuel de Sousa

Patricia (1975) e Emanuel (1980) sono due fratelli dalla creatività poliedrica che hanno dato vita a ROSA ET AL Townhouse by Bed and Brunch Collection a Porto, Portogallo nel 2012.

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Gianluca Biscalchin

Le sue illustrazioni sono per noi i fantasiosi indizi di una caccia al tesoro alle nuove Meraviglie della città in materia di food. Dopo anni nelle redazioni di riviste di musica e viaggi, Gianluca si è dedicato alla gastronomia…

Oaxen Slip

Oaxen Slip

Stockholm, Sweden

Oaxen Slip è il bistrot dove vorremmo approdare dopo ogni lunga mattina di chilometri macinati a piedi, all’avanscoperta di una città. Frizzante nell’atmosfera, eccentrico nei dettagli (due barche di legno pendono dal soffitto osservando la sala dall’alto), generoso nelle porzioni, autentico nel menu (soprattutto pesce, ingentilito da erbe scandinave), glorioso nella posizione vista mare, in un angolo discreto di Djurgårdens. A fine pasto, la probabilità che prenotiate un tavolo per la cena gourmet all’Oaxen Krog adiacente è sempre molto alta.

Grythyttan Inn

Grythyttan Inn

Grythyttan, Sweden

Da tempo ci stavi aspettando. Sono le otto della sera e il sole è ancora alto. Sei un piccolo mondo di case di legno bordeaux e bianco nato 374 anni fa su una terra di foreste e laghi che chiamano Svezia. Grythyttan Inn, finalmente siamo qui, e con nitido stupore girovaghiamo tra le tue stanze e ci affacciamo sui tuoi giardini. Nel tuo cortile due giovani sposi stasera festeggiano la loro promessa. Tutte le tue stanze hanno un nome e una storia appesa sulla porta azzurro cielo o pastello diafano. La nostra si chiama Easter…

Gastrologik

Gastrologik

Stockholm, Sweden

Siamo a Stoccolma, quartiere Östermalm, sono le 8 p.m. del 6 giugno 2014. Una sala raccolta, con tavoli vestiti di lino bianco, boiserie di rame, lastre di vetro smeraldo. Una cucina a vista oltre il bancone cangiante dal quale spuntano due bouquet di steli di campo. Giovani ragazzi (e una ragazza) con il grembiule color cioccolato scompaiono oltre il vetro, cercano un piatto dentro una nuvola di vapore, raccolgono fiori dai bouquet, affettano un pane nero, prendono una toma alle erbe e la chiudono dentro uno scrigno. Assistiamo a un ritmo di gesti che sono incarnazioni adulte di grazia. Le posate non servono, non adesso. Il menù è un foglio bianco, perchè ogni sapore sarà spiegato a parole con un amore radicale e dolce. Mordiamo veli di patate croccanti, che ci trasportano sopra un tappeto di foglie autunnali protetto da un groviglio di rami scandinavi. Dentro una scatola di legno è stata racchiusa una foresta. Alla fine del viaggio, non siamo ancora a Stoccolma e non sono le 11 del 6 giugno 2014. Siamo altrove e in un momento indefinito di un’epoca che, al di fuori di queste mura, deve ancora arrivare.

Traveler’s picks

Traveler’s picks

by Jacob Holmström

È un pomeriggio di fine primavera a Stoccolma. Incontriamo Jacob, tra le mura di Gastrologik durante gli ultimi preparativi per la cena, in un’atmosfera rarefatta e semplice, come la cucina che a breve verrà servita agli ospiti. Jacob, chef insieme ad Anton di uno dei ristoranti più lodati della città, ha gli occhi del colore di questo cielo terso e un amore per il suo lavoro che trapela da ogni suo sorriso.

Hotel J

Hotel J

Stockholm, Sweden

L’Hotel J non è per i pragmatici. L’Hotel J è per chi trova rinvigorente e prezioso fare una breve crociera lungo il canale per raggiungere il centro città, per chi sogna un molo di legno a 100 passi dal proprio letto, per chi conosce l’East-Coast e ne ha nostalgia, per chi desidera colazioni svedesi ogni mattina. L’hotel J è per chi ama le residenze d’epoca, il parquet che scricchiola, i ritratti di famiglia, i tavoli di legno grezzo, per chi si lascia sedurre dall’anima di un hotel unico, per chi per chi trova rassicurante addormentarsi accanto alla natura. L’hotel J è chi ama perdutamente il Nord e ha cominciato a conoscerne i suoi segreti.

Miss Clara

Miss Clara

Stockholm, Sweden

Da sempre ci affascinano le storie, ecco perché il Miss Clara ci ha conquistato: perché di storie è intriso. Custodito in uno dei palazzi Art-Nouveau più pregiati della città, che un tempo ospitava uno storico ateneo femminile, il Miss Clara (Nobis Hotel) appaga il nostro sentire in ogni aspetto. Nel rigore contemporaneo degli arredi, nei lumi ricercati, nella scelta delle riviste sul comodino, nel plaid che sceglieresti esattamente così tra mille, nella selezione di pani, yogurt, cereali, marmellate, tè della prima colazione. E soprattutto in quell’atmosfera importante, che solo tra mura antiche, intrise di storie, può essere creata.

Rosendals Trädgård

Rosendals Trädgård

Stockholm, Sweden

Un frutteto di meli centenari, un vigneto dai rami nobili, un roseto ricco di boccioli antichi e rari, prati verdeggianti a perdita d’occhio. Serre minimaliste dove trovano riparo il Plant Shop e il Café, che offre pietanze realizzate solamente con prodotti organici, pani e dolci svedesi, appena sfornati nella Bakery accanto. Una Boutique dove acquistare delicatessen e artigianato, tavolini sotto al pergolato, affollati da famiglie bionde dagli occhi blu. Rosendals Trädgård è un piccolo regno dedicato all’arte botanica (si organizzano corsi e workshop) e alla joie de vivre, in quell’isola da favola nordica che è Djurgårdens. Vi auguriamo di trovarvi in questo giardino delle Meraviglie, in una domenica mattina di primavera raggiante e di viverne come noi l’indimenticabile sogno.

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Candida Romero

Candida è un’artista franco-americana che vive a Parigi. Autoditatta, ha trascorso la sua infanzia a La Ruche (una nota comunità artistica, famosa per artisti di calibro come Brancusi, Chagall, Léger). Figlia della pittrice Simone Dat e dell’artista portoricano Johnny Romero, Candida si è dedicata all’arte sin da piccola, studiando all’Enfants du Spectable a Parigi e ha viaggiato molto in Europa, in Giappone e negli Stati Uniti. Ha vissuto a Monaco, dove ha studiato opera e poi a Salisburgo e infine a Berlino. Nel 1993 si è stabilita nel suo studio a La Ruche e al Convento Sanfrancescu, in Corsica, un relais incantato e oltremodo Meraviglia, dove ci ha accolto in una sera magica di primavera. Oggi si dedica completamente alla pittura.

Se avete voglia di magia, leggete questa storia

Se avete voglia di magia, leggete questa storia

Corsica, France

Siamo di fronte alla facciata di una Chiesa medievale incorniciata da due corpi di eucalipti giganti. La carezza audace di un libeccio rovente da Sud sposta i loro rami lascivi e le nostre gonne. Cos’è questo profumo? Per me menta. Secondo me è un insieme di frutti. Suoniamo il campanello accanto al cancello di ferro corvino. Nessuno risponde. Aspettiamo, scattiamo foto alla chiesa, ai giganti. Mettiti sulla porta, sorridi. Sei bella. Sbirciamo sul retro e incontriamo un giardino tra muraccioli di pietra. Siamo sole con gli uccelli e gli eucalipti al tramonto. In attesa, dentro la scena sospesa di un film. Suoniamo ancora. Per le cose belle non bisogna avere fretta diceva mia nonna…

Maison Battisti

Maison Battisti

Corsica, France

Marie-Pierre e Michel amano i nostri stessi film, amano frequentare ogni anno il Festival del Cinema di Bastia, ricevere ospiti nella loro casa di famiglia e cucinare per loro ricette francesi autentiche e, a volte, sperimentarne di nuove. Amano il suono dell’italiano e noi amiamo la sensualità del francese. Dopo i primi sorrisi decidiamo di parlare nelle nostre rispettive lingue per deliziarci a vicenda. È il primo sintomo che staremo bene insieme. Siamo in un palazzo di Conchiglio, un paese che molti cartografi hanno deciso, sbagliando, di omettere dalla cartina…

Load More
Back to site top