Hija de Sanchez

Copenaghen, Denmark

Lug 2018

Chiunque decida di raccontare la storia di Rosio Sanchéz non potrà che cominciare da quella telefonata in cui René Redzepi le propose un posto come pasticcera del Noma. Mentre lei inizia dalla sua infanzia trascorsa a Chicago e da quella passione per i dolci nata precocemente nella cucina di una famiglia in cui il Messico incontrava l’America Nord. Tanto i suoi dessert stellati quanto i suoi tacos gourmet sono nati lì. La ascoltiamo seduti tra i tavoli della sua taqueria, che ha aperto in un ex-magazzino di Vesterbro, animata dal desiderio di proporre alla città, mecca della cucina New Nordic Cuisine, sapori poco diffusi.  “Il segreto è nella tortilla” che deve essere fatta a mano e con eccellente mais messicano. Stesa e cotta a regola d’arte per contenere scampi di fiordo fritti, garlic-chili oil, cavolo, guacachile e avocado, oppure crispy fish skin, salsa di uva spina e coriandolo. O ancora maiale allo spiedo e ananas.

Parole Laura Taccari, foto Paolo Barbi

Back to site top