My springtime

by Giorgia Eugenia Goggi

Lug 2018

Di Giorgia ammiriamo l’abilità in cucina e il ruolo di in-house chef di uno dei nostri posti del cuore, Masseria Moroseta. Nessun menù, ogni cena è unica, scandita dalla sua ispirazione quotidiana e  e dalla generosità dell’orto.

 Un libro da portare in viaggio 

Cent’anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez, da leggere e rileggere. Capace di trasportarti immediatamente in una dimensione sospesa tra sogno, magia e realtà.

La colazione più favolosa del mondo 

Potrei dire da the Corner 108 a Copenhagen, nota di merito per le sfogliature da manuale con abbinamenti incredibili. Ma anche uova soft boiled con caviale, pane appena sfornato e burro da svenire.

Il posto migliore dove pranzare all’aperto 

Sono molto affezionata al ristorante Erba Brusca di Milano, dove ho lavorato per molto tempo. Hanno una bellissima veranda affacciata sull’orto e la cucina di Alice è assolutamente unica nel panorama milanese.

Le tue vacanze dell’infanzia 

Le settimane in barca a vela con i miei genitori in Grecia. Le nostre giornate erano fatte di bagni infiniti, tuffi dagli scogli, sessioni di pesca improvvisata, souvlaki alla brace e patatine fritte nei ristorantini dei porti.

La spiaggia dei sogni 

Una spiaggia deserta a nord dell’isola di Koh Kood in Thailandia, scoperta per caso girovagando in motorino.

La cartolina che vorresti spedire 

Città del messico.

Il rituale estivo 

Le colazioni pigre che si protraggono fino al primo pomeriggio. Una lunga tavolata all’ombra, cibo in abbondanza, quotidiani, riviste, chiacchiere e i miei amici di sempre.

La tua to-go-list 

Sogno il Sud America, specialmente il Perù, poi Cina, Indonesia e Nepal.

Un’isola dove tornare sempre 

Koh Rhong in Cambogia. Ancora estremamente selvaggia e con una natura incontaminata.

Special Thanks Masseria Moroseta. Foto cover @ingridhofstra

Back to site top