Swaswara

Goa, India

Feb 2019
Ascoltare il suono della propria voce: è questo il significato della parola Swaswara, che da il nome al centro ayurvedico in cui siamo state per otto giorni. Otto giorni in cui abbiamo ascoltato le necessità del nostro corpo e del nostro cuore, insieme alla delicatezza della voce di Sari, una delle giovani terapiste ayurvediche, che prima di ogni trattamento recitava una piccola preghiera indiana, con la sua mano appoggiata sopra la nostra testa e gli occhi chiusi; otto giorni in cui abbiamo goduto del calore del sole che sorgeva davanti ai nostri occhi tutte le mattine, da dietro un piccolo scoglio, durante la classe di yoga; quel calore che ci riscaldava e che ci portavamo dentro fino al mattino successivo. La routine delle giornate lente e soleggiate, fatte di pasti vegetariani, merende di papaya e banana, massaggi, yoga e meditazione, ci ha accompagnate verso l’anno nuovo con una radiosa calma. 

Parole e foto Emanuela Villa.

 

Back to site top