Milano

Sakeya

Sakeya

Milan Italy

Non la luna, non i fiori, soltanto io a bere sake, completamente solo. (Matsuo Bashō, 1689). Oku no Hosomichi (‘Lo stretto sentiero per il profondo Nord’) è considerato uno dei più importanti testi classici della letteratura giapponese. L’opera del poeta Matsuo Bashō è scritta in forma di diario di viaggio, in prosa e versi, compilato da Bashō durante un lungo e periglioso percorso a piedi, un pellegrinaggio di oltre cinque mesi, di oltre duemila chilometri, dall’odierna Tokyo all’entroterra del Giappone. Era la fine del Settecento. L’itinerario del maestro divenne il pretesto per molti per mettersi in cammino e costruire il proprio viaggio nipponico…

BAR LUCE

BAR LUCE

Milan, Italy

Se esiste un modo più “meraviglia” di cominciare una giornata milanese dell’accomodarsi su una sedia color sorbetto e ordinare un budino di riso o una frolla di Marchesi, o di vivere una pausa pranzo seduti sulla stessa sedia, o magari di un altro colore, ordinando un panino gourmet tra le mura del Bar Luce, pensato da uno dei tuoi registi preferiti e girovagare da una mostra all’altra, e accompagnare tua figlia al primo piano nello spazio pensato per i bambini, perdersi nella biblioteca (aperta giorno e notte), sedersi a vedere una proiezione d’essai nella sala cinema, se esiste noi non lo conosciamo ancora e siamo più che appagati così, diretti, ancora una volta, verso la Fondazione Prada, zona Sud di Milano. Applausi.

Yuzu

Yuzu

Milan, Italy

Per chi ama tutta la frutta del mondo e ha una simpatia totale per l’agrume più aromatico del Giappone – lo yuzu – questo ristorante ha avuto un vantaggio immediato sulla scelta del prossimo giapponese da testare in città. Lo yuzu compare nel menù e questo fil rouge ci piace, ad esempio nel brodo freddo di cappellini e julienne di pesce e nei ravioli di gamberi. Chiedete sempre di sedere al bancone. Ordinate sempre almeno una tartare di tonno e un chirashi misto. I piatti hanno un profumo fresco e una bellezza non trascurabili. Another big Japan thing.

Bjork Swedish Brasserie & Side Store

Bjork Swedish Brasserie & Side Store

Milan, Italy

Abbiamo un debole per il Nord Europa e la cucina nordica, per la luce che sanno catturare e fermare negli spazi e nei piatti, per l’inclinazione naturale al design rigoroso in ogni azione. Bjork è un progetto (di ricerca, selezione, accostamento, attualizzazione) prima che un eccelso ristorante-brasserie (già ad Aosta dal settembre 2012) con piccolo emporio gastronomico. Per noi tutto inizia con un morbido pane in cassetta al profumo di anice e una mousse di burro salato su un tagliere di legno chiaro. E il menù continua fra tradizioni ed evoluzioni della tradizioni. Esiste un tavolo per ogni occasione: tondo per sei amici intimi sotto a un lampadario-candelabro lucente, piccolo e quadrato per informali vis-à-vis, lungo e condiviso su sgabelli in legno del bancone-anello alla sushi-bar…

Pastamadre

Pastamadre

Milan, Italy

Lo abbiamo scoperto solo questa primavera, parlando di posti Meraviglia sedute a un tavolo di nuovi amici. Lo abbiamo provato quasi subito e da quel giorno abbiamo un indirizzo del cuore in più nella nostra città. Vorremmo portarci tutti, sorelle, amici, padri e madri. Per una colazione lenta, un pranzo della domenica, una cena dopo-teatro. Pastamadre è una gioia che merita di essere condivisa. Perché i croissant e il pane vengono realizzati esclusivamente con lievito madre, la pasta è sempre fresca, preparata ogni mattina con semola e grano antico, le materie prime arrivano dalla Sicilia e da un fruttivendolo meridionale e saggio. Perché in cucina si respira l’armonia di una famiglia allargata. E poi perché le Chitarrine al pesto di fave (o piselli) ci hanno fatto innamorare, le polpettine di manzo vengono cotte dentro foglie di limone e perché tra i dolci non riesci mai a scegliere qual è il tuo preferito. E infine, perché Pastamadre è un sogno realizzato, il sogno di Francesco e Laura, la cui storia non ci stanchiamo mai di ascoltare.

Erba Brusca

Erba Brusca

Milan, Italy

L’erba brusca (Rumex acetosa), detta anche acetosella, è una pianta erbacea perenne, che contiene vitamina C, ossalato di ferro, acido ossalico e ferro. Questa trattoria, sull’orlo meridionale della città, prende il nome da quest’erba, perché i campi intorno ne erano ricchi un tempo. Noi abbiamo assaggiato, nell’ordine: cubotti di panissa con crescenza e olive taggiasche (squisiti), tajarin 8 cereali di M. Musso con ragout di maiale (chapeau!), tarte tatin di cipolla e sedano rapa su crema di robiola di capra, (una bella invezione) e cheese cake con sesamo a pioggia e crema al limone (memorabile).

Al Laghett

Al Laghett

Milan, Italy

Quando si fa estate e i milanesi si mettono sulla A7 Milano-Genova, noi riserviamo un tavolo sotto il pergolato di glicine dell’antica trattoria. Per pranzare come la domenica all’aperto in campagna dalla nonna lombarda. Abbandoniamo la città da sud-est, i campi assolati si aprono attorno a noi, in meno di mezz’ora siamo nel borgo di Chiaravalle. Dopo pranzo, ogni volta, lentamente, andiamo a rivedere gli affreschi e il chiostro dell’Abbazia, visitiamo la bottega dei monaci e ci diciamo che quando avremo un figlio lo porteremo a visitare il mulino ad acqua.

Pasticceria Sissi

Milan, Italy

La beatitudine inizia al mattino, con i fagottini di pasta semi-dolce compatta con un velo breve di marmellata d’albicocca, che chiamano semplicemente cornetti vuoti. A metà strada tra la sfoglia e il Pan brioche. Unici, irripetibili, superbi. Li potete scegliere anche con la crema ( molta crema), al cioccolato, oppure salati, ripieni di prosciutto e salame. Mignon oppure regular. Il cappuccino è una crema di latte montato suadente. All’una gli habitué tornano per il pranzo. Supplì di riso grossi come calzoni, farciti con una lava di ragout e besciamella, in grado di saziare da solo anche i più appetenti. Mini quiche friabili e prelibate, sformati di verdure, toast che vi ricorderete a lungo. Quadretti rétro, pareti rosa confetto e bianche, en pendant con la mise della bella signora di colore che vi servirà leccornie con un sorriso. Per noi Sissi non è una semplice pasticceria, è un insieme di cose perfette, di quelle che incantano. Durante la bella stagione si può godere del giardino sul retro.

Back to site top