New York

Traveller’s Picks

Traveller’s Picks

by Emily Thompson

Emily è cresciuta nel Northeast Kingdom, Vermont e ha viaggiato dalla Pennsylvania Academy of Fine Arts, University of Pennsylvania, a UCLA, dove ha conseguito il Master in Fine Arts, con una specializzazione in scultura. Il suo lavoro di artista evoca un’idea di natura “magnifica” ed è profondamente ispirato William Gilpin, teorico del pittoresco, vissuto nel Diciottessimo secolo…

Trempeskill Country Store

Trempeskill Country Store

Catskills, Usa

Una volta Candy ed Edchin, lei maestra, lui ingegnere, vivevano a Long Island. Sono capitati ad Andes, stato di NY, per caso e si sono subito affezionati al paese. Cosi, quando hanno saputo che l’attività della Gas Station era in vendita, hanno deciso che questo sarebbe stato un buon posto dove vivere. Anche noi siamo capitati ad Andes per caso e, grazie a loro, ci siamo subito affezionati al paese, alla loro storia d’amore e al loro eccentrico gas station-diner-shop. Arrivate affamati e affidatevi a Candy, che scomparirà in cucina e tornerà con una versione gigante del vostro toast. Lo divorerete seduti all’unico, informale tavolino del negozio, tra gli scaffali di giocattoli vintage e conserve.

Arcade Bakery

Arcade Bakery

New York, USA

Oggi per colazione scomparirete dietro la porta a vetri di una lobby di Church Street, ordinerete una soffice girella con uvetta e caffè americano, che consumerete lentamente di fronte al via vai del corridoio del building e non vi sentirete di esagerare nel definire questa originale panetteria di Tribeca opera bizzarra quanto geniale.

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Wendy Simmons

Presidente di MOSCOT, fotografa, globetrotter intrepida, questa è Wendy. “Credo che sia la semplicità a permettere all’anima più vera di un soggetto di rivelarsi”.

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Rachael Antony

Ex-giornalista freelance per riviste come Vogue Living, COLORS, Wallpaper* Magazine, Rachael ha lavorato alla Lonely Planet nella sezione publishing, Tv e online video, prima di co-fondare Hotels We Love, un sito di viaggi per creativi…

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Zoie Kingsbery Coe

Dietro a Kid & Coe si cela Zoie. Kid & Coe è un sito di alloggi per famiglie, che propone posti di design family-friendly dove soggiornare nel mondo, dal cottage in Grecia all’appartamento a New York City. Zoie crede che i viaggi emozionanti non finiscano con l’arrivo di un bambino – da questa convinzione nasce il motto “Portate con voi i bambini!”…

Montauk, NY

Montauk, NY

by Jayma Cardoso

Jayma è proprietaria e founder del The Surf Lodge di Montauk.

The Fat Radish

The Fat Radish

New York, USA

Ci sono menù che ci piacciono al punto da emozionarci. Se cenassimo stasera al The Fat Radish ordineremmo, con molta probabilità, Chickpea Hummus, Beet Crumble e The Fat Radish Plate. Ma alla fine, rileggendo tutto ancora una volta, finiremmo per chiedere ai nostri amici di dividere le portate per raddoppiare la chance di assaggiare quasi tutto.

Isa

Isa

New York, USA

Noi ci siamo stati per il brunch, un sabato che NY era coperta di neve. L’odore di legna bruciata della stufa ci ha aperto la porta e non abbiamo potuto fare a meno di sorridere. Sembrava quasi di essere in un rifugio di montagna. Legno, tanto legno, design pulito e toni chiari di ispirazione scandinava. E poi a contrasto i colori accesi delle tende patchwork e dei menu artistici. Non mancate i soffici “panettone donuts” o la deliziosa granola con frutta fatta in casa.

WYTHE HOTEL

WYTHE HOTEL

New York, USA

Manhattan è una carta da parati viva oltre l’Hudson. Nato la scorsa primavera all’interno di una fabbrica tessile dismessa bordofiume, a Williamsburg, il Wythe è una delle rivelazioni newyorkesi dell’anno. E se proprio non potete dormirci, almeno mangiateci: il Reynards Restaurant, cucina open-air con forno a legna e grill, serve daily-menus che badano alle stagioni. Il servizio in camera non è previsto.

Lafayette house

Lafayette house

New York, USA

Una vecchia scala che scricchiola, velluti di colore perfetto, aragosta, salvia, porpora. E un camino che guarda il letto. Nessuna reception, neppure una sala colazioni (il breakfast viene rigorosamente servito in camera, à la carte), nessun dettaglio che rimandi ad un hotel. L’atmosfera è quella discreta e pregiata di una casa privata, e bellissima, a due passi dalla Bowery.

Back to site top