Roma

Primo al Pigneto

Primo al Pigneto

Rome,Italy

Si chiama Primo forse non a caso. I foodie romani lo ricordano come uno dei primi dei ristoranti di nuova generazione della capitale, nato nel 2006 nel quartiere multietnico Pigneto. Sedetevi fuori per sperimentare il sentimento allegro, fané, eccentrico della borgata o all’interno se desiderate un’accoglienza rétro rinnovata. Ordinate Crocchette di baccalà, erbe di campo, cipolle rosse e capperi se a volte, anche per voi, una frittura ben fatta è cosa buona e giusta, oppure Capesante porchettate con salsa di patate fumé e Tagliolini tiepidi al limone, tartara di pescato, crudo di verdure ed erbe se a maggio, come noi, avete sempre nostalgia del mare. Tagliata di “manzo maremmano” con salsa BBQ alcaffè, insalata di germogli se stasera siete carnivori stravaganti.

Casa Howard

Casa Howard

Rome, Italy

Nata dall’idea visonaria di Mrs Howard, in un’epoca in cui le “guesthouse” in Italia non esistevano ancora, Casa Howard è uno di quegli indirizzi in cui intimità e carattere conquistano più di tanti comfort da anonimo hotel di lusso in centro città. Non ha insegne, ma una scritta sul citofono, come a indicare che la famiglia Howard vive qui. Entrate nell’androne del palazzo lasciandovi alle spalle tutta la vivacità di un tramonto romano…

Salumeria Roscioli

Salumeria Roscioli

Rome, Italy

Come se non bastasse essere uno dei forni più prestigiosi della capitale e un cabinet de curiositè dedicato alla gastronomia d’essai, italiana e internazionale. Roscioli è anche un piccolo bistrot ispirato, di quelli che vorremmo scoprire sempre. Tra gli scaffali affollati di sali pregiati, conserve artigianali, paste trafilate al bronzo e il banco dei salumi e formaggi, ci si siede per gustare manicaretti della tradizione italiana, a volte rivisti con guizzi di opportuna creatività. Un olimpo del gusto per tutti coloro che fanno della cucina una continua, avvincente, minuziosa ricerca.

The Corner Rome

The Corner Rome

Rome, Italy

Comincia con due cigni di pietra rosa la nostra empatia con il The Corner Rome. Una townhouse dei primi del Novecento in stile liberty convertita in piccolo hotel, grazie al nobile recupero dell’architetto Danilo Maglio, che è anche ideatore del progetto e proprietario della villa. Empatia che prosegue con il grigio pallido della boiserie e il parquet a spina di pesce. I motivi geometrici dei pavimenti d’epoca e delle carte da parati ispirate all’Oriente. Le pareti-giardino del ristorante e della sala colazione, i mobili di modernariato, le lampade minimal e grafiche. Le camere sono undici, divise per “taglie”: small, medium e large. Nella veranda dai contorni lussureggianti il risveglio profuma di caffè americano, di crostata con crema e pinoli, di marmellate di frutti rossi, di granola croccante e frutta esotica. The Corner è anche un progetto dedicato al food attraverso il ristorante e il bistrot Bistreet, entrambi guidati dallo chef stellato Fabio Baldassarre.

Bistreet

Bistreet

Rome, Italy

Le otto della sera di un mite sabato romano che invoglia le comitive di trentenni allegri e ciarlieri a indugiare tra i tavolini all’aperto del Bistreet, ai piedi dell’albergo The Corner Rome. Un ultimo drink open-air prima di accomodarsi all’interno. Minuto, intimo, facile. Ambiente bohèmienne, cucina a vista, accenti coloniali, una parete di libri di fronte al tavolo ovale da condividere. Il menù, firmato dallo chef Fabio Baldassare, comincia con la prima colazione e termina con la cena. Comfort food all’italiana che prende le “forme” del cibo di strada. Si passa dai cartocci di fritti ai burger, dallo sformato con fonduta alle torte fatte in casa. Bistreet ci conquista con la qualità, la semplicità e la cura dell’interior, delle pietanze e certamente del servizio.​

Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Francesca Romana Fontana

Il mio incontro con Francesca Romana comincia all’angolo tra Via Cavour e via Amendola, dentro un pomeriggio romano baciato da sole e da zefiro buono. Nata e cresciuta a Roma…

Mezzanino

Mezzanino

Rome, Italy

Via Giulia 100, Roma, in un allegro pomeriggio d’autunno che potrebbe essere primavera. Il nostro indirizzo “segreto” questa volta si chiama Il Mezzanino, e si trova al piano nobile di un edificio del diciassettesimo secolo, nel cuore della capitale. Il pied-à-terre pieno di sregolatezza e poesia, che sognamo da sempre nel Marais, a Dalston e Brooklyn. Perfetto nella forma: mura antiche dagli angoli smussati che racchiudono 50 mq idillicamente divisi. E “meraviglia” nella sostanza: pochi mobili e tutti con un passato alle spalle, cucina minimal in acciaio e marmo, tappezzerie di eccellente gusto borghese ereditato dalla mamma, piccoli soprammobili presi ai banchi ancora “autentici” di Porta Portese, vecchie cartoline della città appese al muro con lo scotch, libri, magazine indie, fiori, la crostata del forno sotto alla campana di vetro, la Chiesa di San Biagio degli Armeni che vi sbircia dalle finestre e Roma, verace, chiassosa, gioiosa, che vi invita a uscire e prendere un poca della sua immensa bellezza.

Zoc 22

Zoc 22

Rome, Italy

Quando un ristorante ha una gigante cartografia per abbellire la parete, arredi che compreremmo per la nostra casa senza pensarci due volte, una cucina a vista dove lavorano due cuochi dai dolci sorrisi. Quando la porticina del bagno sembra il portellone di un bush plane e ci ricorda della nostra ultima avventura nel Nuovo Contintente. Quando sul retro c’è un dehors con rampicanti e lucine accese, quando i tavoli sono di lavagna e hai gessetti colorati per dare forma ai pensieri. Quando il menù è stagionale, multietnico e organico, quando vengono descritte nel dettaglio le aziende agricole produttrici di ogni ingrdiente siamo in un autentico luogo Meraviglia.

Hotel Locarno

Hotel Locarno

Rome, Italy

Siamo certi che sia l’anima di un luogo a definirne la vera meraviglia. Ecco perchè il Locarno, fondato nel 1925 da una coppia di svizzeri, è la nostra prima scelta per una fuga nella capitale. Una residenza storica, che da decenni accoglie turisti illuminati, artisti di passaggio e habitué, in una via defilata del centro. Un albergo d’atmosfera, tra le cui stanze respiri la magia dell’arte, l’incanto della bellezza e il rispetto per la storia. L’emozione comincia all’ingresso, dove un glicine generoso abbraccia la facciata e corteggia le vetrate Art-Nouveau. E prosegue nella hall, nel bar, nelle scalinate e nelle stanze. L’autenticità è una firma costante, anche negli spazi in cui è stato attuato un restauro conservativo, opportuno e ispirato. Nelle mattine più tiepide, consigliamo di consumare la colazione nel romantico dehors, tra mobili di ferro battuto e cieli romani e di approfittare delle bici a disposizione per gli ospiti per girare la città. Al tramonto, non perdete un drink sul roof-garden, con uno sguardo innamorato dei tetti di Roma.

Roma

Roma

by Sigrid Verbert

Sigrid ama il vintage, la risata della sua bambina, l’odore della salsa di pomodoro la domenica mattina e le magliette dei pescatori bretoni millerighe. Si è appena trasferita a New York, dopo dieci anni a Roma. Il suo Cavoletto di Bruxelles è uno dei blog di cucina più seguiti.

Roma

Roma

by Caterina Gatta

Caterina è una delle giovani promesse della moda italiana. I suoi abiti, che portano il suo nome, sono realizzati con tessuti pregiati delle più importanti case di moda, recuperati da negozi di tessuti. Una giostra di colori e stampe bellissime. Vive e lavora a Roma.

URBANA 47

URBANA 47

Rome, Italy

Urbana 47 è un foodie project intelligente e curioso. Oltre al ristorante dove si predilige la cucina laziale rivisitata, ma anche merende, pranzi leggeri e brunch, una drogheria per consumare cene non impegnative, un “cinema” dove gustare buon cibo e film d’essai.

Back to site top